Libreria Il Pavone

29 novembre 2018

Marianna, perché hai scelto di fare la libraia?

È stata una casualità, che mi ha cambiato la vita sotto molti punti di vista. Ho sempre amato i libri ed ho colto un’occasuona. Ho creato Il Pavone Libreria dal nulla e ne sono molto fiera. Grazie a questo lavoro ho aperto porte impensabili.

Qual è la soddisfazione più grande del tuo lavoro?

Eh…tante soddisfazioni! Il creare qualcosa dal nulla è la prima e vederla crescere, non ha prezzo! La mia è una libreria piccola ed indipendente, un po’ sui generis, perché ho una vena creativa molto sviluppata e, quindi, ci sono uccelli ed un cavallo alato, fatto con il cartone riciclato, che volano appesi al soffitto e tanto altro. Mi da soddisfazione cercare libri particolari da proporre, storie ed illustrazioni; organizzare le presentazioni dei libri, che mi arricchiscono sempre; organizzare pomeriggi di tea e letture, con un fornelletto elettrico ed un pentolino; ho portato anche il teatro nella mia libreria.

Ecco, la soddisfazione più grande è crescere insieme alla mia creatura.

Perché un lettore dovrebbe comprare da una libreria indipendente?

Beh, perché i librai indipendenti aprono una libreria per passione e conoscono ogni libro che scelgono. Sanno consigliarti per il meglio, o almeno ci provano, e, cosa che capita spesso, possono diventare, anche, degli amici. Perché puoi sentirti a casa; perché, in una libreria indipendente, può capitare che sia un libro a scegliere te, non il contrario!

Non è più un negozio, ma un luogo di incontro.

Perché avete scelto Caatalog per la vostra libreria?

Mi ha spinto il fatto che sia tutto online e la semplicità delle funzioni. Costi ragionevoli, perché c’è la possibilità di scegliere l’abbonamento in base agli effettivi titoli, che si hanno in giacenza. È un prodotto giovane e fresco, in linea con i tempi.

Recent posts