Marassi Libri

di Matteo
31 agosto 2018

Natascia, perché hai scelto di fare la libraia?

Non credo di poter dire di aver ‘deciso’ di fare la libraia. Mi è capitato di lavorare in libreria e mi è piaciuto così tanto che, quando mi sono ritrovata nella “necessità” di crearmi un lavoro, non riuscivo a trovarne un altro che mi avrebbe potuto dare altrettanta soddisfazione

Qual è la soddisfazione più grande del tuo lavoro?

Trovo che la parte più interessante del lavoro sia l’infinita possibilità di imparare cose nuove, scoprire nuovi mondi, la cui esistenza non potevo neanche immaginare. Devo dire che, su questo versante, il cliente abituale è una componente indispensabile: per quanto uno possa studiare e essere in grado di informarsi a tutto tondo, ci sono angoli di conoscenza che non potremmo mai neanche sognare, se non fosse il cliente a ordinare libri a me sconosciuti

Perché un lettore dovrebbe comprare da una libreria indipendente?

Una libreria indipendente corrisponde, dove più dove meno, all’anima del libraio che ci lavora. Questo è fondamentale per creare una comunità intorno alla libreria. Questo è il motivo per cui io andrei a comprare in una libreria indipendente.

Perché avete scelto Caatalog per la vostra libreria?

Essere librai ha anche alcuni lati negativi, ovviamente. per me questi aspetti sono soprattutto legati alle questioni organizzative: ordini, rese, sistemazione a scaffale. Tutte cose indispensabili ma noiose. Diciamo che del lavoro del libraio mi piace di più la parte “leggeresca”!

Caatalog è un ottimo strumento e mi viene in aiuto proprio in quell’ambito in cui sento di più la necessità di un partner!

Articoli recenti
Articolo precedente Libreria Cremasca
Prossimo articolo La Gatta Libraia