Come inviare e ricevere gratis le fatture elettroniche

18 Gennaio 2019

Da pochi giorni è entrato in vigore, per alcune categorie di imprese, l’obbligo di fatturazione elettronica (sia attiva che passiva). Da gennaio 2019, quindi, non sarà più necessario creare file excel/word, stamparli, inviarli, archiviarli. Con pochi clic sarà possibile generare la fattura, firmarla e recapitarla al destinatario automaticamente grazie al Sistema di Interscambio.

Molti hanno delegato questa operazione al proprio commercialista. Questa è una mossa ottima se si vogliono aumentare i costi e perdere di vista la situazione finanziaria della propria libreria, dal momento che i movimenti non sono in tempo reale ma seguono gli impegni del nostro commercialista.

C’è però una piattaforma che ti consente di creare, inviare, archiviare e ricevere le fatture elettroniche senza costi e in modo molto semplice. È la piattaforma realizzata da Infocamere e non serve altro che le credenziali SPID oppure la CNS per accedervi.

Si parte da qui: https://fatturaelettronica.infocamere.it/fpmi/index/

Dovrai poi scegliere la modalità di login e selezionare poi la tua impresa.

Effettua il login con le credenziali SPID o con la CNS

 

Seleziona la tua impresa per accedere al servizio.

Una volta selezionata la tua impresa potrai accedere al servizio per creare gratuitamente fatture elettroniche, firmarle digitalmente e inviarle al Sistema di Interscambio. È anche possibile inviare le fatture in conservazione sostitutiva.

Per il ciclo passivo, poi, un’altra chicca: cliccando su “Codice Destinatario Infocamere” potrai visualizzare il tuo codice SDI, da comunicare ai fornitori per l’invio delle loro fatture. Le vedrai direttamente nel portale.

È anche possibile caricare un file xml generato da un software gestionale (ad esempio quelli generati da Caatalog, che sono validi secondo le regole del sito FatturaPA) per poi firmarlo e inviarlo.

Il servizio di Infocamere è una vera manna dal cielo per chi è soggetto all’obbligo di emettere fatture elettroniche: è pratico e (abbastanza) intuitivo, gratuito e sicuro!

Recent posts